La Sostenibilità il Nostro Centro

Tutti possiamo dare un contributo per rendere ambientalmente sostenibile il nostro operato: le aziende con le proprie strategie di produzione e vendita e i consumatori con le proprie scelte di acquisto. Sono due mondi che convergono su un centro comune: la sostenibilità.

Lo sforzo delle aziende virtuose viene ripagato sia dai miglioramenti che si realizzano (riduzione dei consumi di energia ed acqua e relativi risparmi economici, ottimizzazione nella gestione degli scarti e dei rifiuti) sia dalla risposta dei clienti.

Questi sono gli obiettivi del progetto attuato da CNA Bologna che vede la diretta collaborazione dei negozi e delle botteghe artigianali bolognesi e che prende le mosse da un’esperienza di successo sviluppatasi a Francoforte, città partner del progetto europeo Transition Cities.

Il piano di lavoro è partito a marzo 2016 dall’area dell’ex ghetto ebraico e si è ora esteso su tutta Bologna, coinvolgendo tutti gli esercizi commerciali interessati a fare del “green” un proprio punto di forza e a contribuire agli obiettivi generali fissati dal Comune nel Piano d’Azione per le Energie Sostenibili (PAES).

Le azioni del progetto

Lo svolgimento del progetto si è articolato nelle seguenti tappe:

- creazione di un marchio di qualità collettivo che comunica l'impegno ambientale delle imprese

- coinvolgimento dei negozi e delle botteghe artigiane di Bologna sugli obiettivi del progetto, partendo dall'iniziativa pubblica che ha lanciato il progetto (workshop del 27 marzo 2016) per poi passare dai momenti di approfondimento dei workshop formativi (del 20/2/17 e del 12/4/17)

- messa a punto dei strumenti, utilizzabili anche da dispositivi mobili, per l'autovalutazione dell'impatto ambientale delle imprese aderenti

- sperimentazione, nei casi pilota, della metodologia di autovalutazione con attuazione di percorsi di analisi, progettazione, intervento e monitoraggio per il consumo energetico

- definizione di un modello di certificazione volontaria che attesta l'impegno ambientale assunto da parte delle imprese e che permette di poter utilizzare il marchio di qualità appositamente costruito

- realizzazione di workshop formativi rivolti alle imprese interessate per convididere gli strumenti messi a punto e ragionare sulle modalità con cui mettere in atto percorsi di sostenibilità

- creazione di strumenti web e applicazioni mobili per la promozione dei risultati conseguiti dal progetto e delle imprese certificate

- realizzazione di apposita campagna comunicativa con cui promuovere il progetto e gli esercizi commerciali virtuosi.    

Gli strumenti

Per stimolare e rafforzare percorsi virtuosi di sostenibilità ambientale negli esercizi commerciali e nelle botteghe artigiane, consentendo un riconoscimento da parte dei consumatori, il progetto ha messo a punto:

  • strumenti, innovativi e di semplice utilizzo, ideati per accompagnare processi di miglioramento ambientale continuo nelle imprese (vai allo strumento per l'AUTOVALUTAZIONE DELLA SOSTENIBILITA')
  • un nuovo schema di certificazione volontaria con cui promuovere al pubblico e ai clienti l’impegno assunto dalle imprese e i risultati conseguiti, facendo uso di apposito marchio di qualità (contattaci per maggiori informazioni)
  • mappe di nuovi itinerari cittadini destinati a consumatori che ricercano il valore aggiunto di produzioni / prodotti / servizi a basso impatto ambientale
  • dispositivi di rilevamento in tempo reale e soluzioni per il controllo dei consumi energetici, con la possibilità di upgrade che arrivano fino alla regolazione automatizzata o alla gestione da remoto degli impianti. Le tecnologie base sono state installate nelle aziende della fase pilota (vai alla piattaforma per il MONITORAGGIO DEI CONSUMI ENERGETICI)